Macromostri & Microcirchi

La locusta

La locusta

performance ideazione Goghi&Goghi e Guido Laino con Guido Laino e Mara Pieri video di Elia Covolan   Tutto prende avvio da un romanzo del 1939 di Nathanael West, che diventa nel 1975 un film di John Schlesinger: Il giorno della locusta. L’opera mette in scena le dinamiche di produzione dell’immagine, la costruzione contemporanea dell’identità, l’ossessione per la celebrità e, in generale, pare anticipare i temi fondanti di quella che Guy Debord chiamerà in seguito la “società dello spettacolo”. La “scena1” si...

continua a leggere

Misunderstandings

Misunderstandings

performance con Elia Covolan e Mara Pieri   Cos’hanno da dirsi un Redmond e un Dimastrogiovanni? Quali connessioni segrete si riusciranno mai ad intravvedere tra i due artisti? Perchè ostinarsi a cercare una comunanza tra due opposti? Un personaggio e la sua coscienza di critico artistico alle prese con la difficile lettura di una mostra incomprensibile terribilmente simile ad un amore perduto. Misunderstandings è una performance site-specific ideata e realizzata in occasione della mostra “Dialogo”, curata da Carolina...

continua a leggere

Islated

Islated

performance ideazione di Ila Covolan con Mara Pieri     Islated è la storia di un naufragio raccontata attraverso frammenti di frammenti di frammenti. Due personaggi dialogano mentre costruiscono una barca rudimentale che dovrebbe portarli in salvo dall’isola deserta in cui sono naufragati. Islated mette in scena il dialogo e la scena stessa, li racconta scomponendo e ricomponendo frammenti della storia in un continuo e sorprendente gioco di rimandi tra audio registrati, mixati come pezzi da disco, battute dal vivo e azioni...

continua a leggere

Illustrazioni

Illustrazioni

Illustrazioni   Disegni su cartone. Scarabocchi su biglietti e buste. Grafomanie sul retro di confezioni scadute di medicinali. Schizzi da treno.

continua a leggere

Skin belongs to

Skin belongs to

film con Shamar_D e Alle_5 “Skin belongs to” (2010) è un gioco con i corpi, che sono lo strumento attraverso il quale in primo luogo mettiamo in campo la nostra soggettività, declinata in tutte le sue forme: di genere, sessuale, politica, generazionale. Questo lavoro  mira a decostruire il genere indagando il corpo attraverso una lente macro, che lo snatura, lo rende mostruoso, paradossale. Osservando il corpo fisico al microscopio, i canoni del maschile e femminile scompaiono, i punti di riferimento quali i caratteri sessuali...

continua a leggere