2084. Cartoline dal domani

Che cosa potrebbe diventare Trento nel 2084? E che cos’era Trento nelle cartoline di 70 anni fa? Che cosa resterà della città, e che cosa finalmente sparirà?

2084. Cartoline dal domani  cerca di rispondere a queste domande: attraverso un percorso di ricerca, partito con la raccolta di materiale d’epoca e di cartoline dei primi anni ’50, due curatrici, Mara Pieri e Carolina Bortolotti, hanno ragionato insieme a due illustratori trentini, Elia Nadie e Federica Bordoni, sul futuro della città. Ne è emersa una mostra, che inaugura il 16 ottobre 2015 a Palazzo Trentini, a Trento: cartoline di ieri si incontrano con le cartoline del 2084 elaborate dall’immaginazione dei due illustratori. Visioni distopiche, mutamenti epocali ma anche piccoli passi verso un futuro diverso: Trento, domani, sarà certamente diversa, non necessariamente migliore. I palazzi, le piazze, i luoghi iconici della città vengono rivisitati, cambiano funzione, mutano di forma, diventano altro da quello che sono nel 2015, ma anche da ciò che sono stati nei primi anni del Secondo Dopoguerra.

“2084: cartoline dal domani” è un progetto ideato dall’associazione Goghi&Goghi e realizzato grazie al contributo finanziario della Fondazione Cassa Rurale di Trento, in collaborazione con Piattaforma delle Resistenze contemporanee e Palazzo Trentini. Le immagini di Archivio provengono dalla Biblioteca Comunale di Trento.