Fishing with J.

2013

performance con illustrazioni dal vivo

con Mara Pieri

illustrazioni dal vivo di Elia Nadie

 

Un pescatore naviga a vista in un fiume desolato, abbandonato, in cui emergono fumi dai colori densi, mormorii lontani, e cadaveri provenienti dalla notte. Il pescatore si chiama Suttree, ed è il protagonista dell’omonimo romanzo di Cormac McCarthy: un uomo solo, emarginato, che pesca pesce gatto per poi rivenderlo al mercato, che scandaglia il fiume raccontando le storie che vede.

“Fishing with J.” porta a navigare su fiumi reali e immaginari: tutta la nebbia e le suggestioni del romanzo prendono forma nella voce di Mara Pieri e nelle illustrazioni che, dal vivo, poco a poco, Elia Nadie compone. Accanto a Suttree e alle sue storie, se ne aggiungono altre, che raccontano di fiumi, di viaggi sull’acqua, di rive torbide e di notti dai contorni sfocati, creature leggendarie dei fondali e visioni eteree dell’alba.

Una traversata fatta di tappe, freddo, solitudine, goccioline di umidità e fatica: sulla barca di “Fishing with J.” il pubblico sale dalle sponde, e, attraverso cambi di paesaggio, colpi di scena, immagini e visioni, scende alla foce, proprio lì dove il fiume diventa mare aperto, e nuove storie incominciano.

 

L’illustrazione di locandina è un graditissimo dono di Riccardo Guasco.