Inaugura “L’artista della Fame”

 

Mercoledì 31 ottobre 2012 inaugura “L’artista della fame“, una mostra coraggiosa ideata e curata da Guido Laino presso l’ex-Magazzino X di Via Torre d’Augusto 18, a Trento.

La mostra è ispirata a “Ein Hungerkünstler”, racconto che Franz Kafka scrisse poco tempo prima di morire, in un periodo di malattia e difficoltà.

“In questi ultimi decenni l’interesse per gli artisti della fame è molto diminuito”: e tuttavia, pur ritrovandosi in questa posizione defilata, marginale, appartata, si mettono ancora in mostra, in cinque, presso un ex-magazzino riallestito per l’occasione, a Trento.

“Ein Hungerkünstler”, tradotto come un digiunatore, un artista della fame o del digiuno, è la base di partenza per le riflessioni che, come l’artista protagonista del racconto, cinque artisti si trovano a dover compiere rispetto al proprio fare arte. A legare le cinque installazioni, fatte di linguaggi e media differenti, è proprio un ritorno radicale all’urgenza dell’arte, declinato con sensibilità e soluzioni anche molto diverse fra loro.

Insieme a Ariadne Radi Cor, Jacopo Dimastrogiovanni, il Funambolo e Sebastiano Luca Insinga, anche Goghi&Goghi si confronteranno con le profonde, sconvolgenti suggestioni del racconto.

La mostra sarà aperta fino all’1 dicembre 2012, dal martedì alla domenica, dalle 17 alle 23 – orario poco trentino e molto kafkiano. L’ingresso è gratuito.

Durante il periodo espositivo, si terranno, all’interno della mostra, vari eventi, che si possono seguire nel sito dedicato.

G&G lavorano all’installazione, e vi invitano a venire a trovarli.