“Magnificat”, il ritorno vien dalla Puglia.

Dopo aver raccontato a persone dai 3 ai 94 anni una storia che è fatta di tante storie. Dopo aver graffiato palchi di cartone e essersi illuminato sotto fari del cielo. Dopo aver toccato il profondo sud, le nebbie del nord, scambiato passaporti ad est e ricostruito identità a ovest. Dopo un silenzio di qualche mese, il silenzio che anche i più accaniti workaholic si concedono di prendere dopo lunghi viaggi, lotte sfibranti, utilizzi esagerati delle meningi, malsana ripartitura dei pasti. Dopo aver lucidato i piles, ricucito le giacche, pettinato le pelliccie, rinforzato i tacchi e lisciato i berretti.

Dopo tutto questo, e molto, molto altro, che solo una forma innata di timidezza ci impedisce di rivelare.

Ritorna “Magnificat”.

Avete capito bene, sì: ritorna “Magnificat”.

E ritorna in grande stile, con una doppia data in una delle poche regioni ancora non toccate dalla storia dei passaporti raccontata nello spettacolo, la Puglia.

Venerdì 01 giugno 2012, a Bari, e domenica 03 giugno 2012 a Lecce, con Mara Pieri torneranno in scena i personaggi della vicenda scritta da Ila Covolan. Ad accompagnarli, l’intramontabile musica di Puppet.

Venerdì 01 giugno, G&G saranno ospiti del collettivo CimeDiQueer: lo spettacolo andrà in scena alla Galleria del Catapano, in Strada Palazzo di Città 41, alle 19:30.

Domenica 03 giugno, invece, scenderemo a Lecce, in occasione della rassegna “Contrasta l’indifferenza, rifletti le differenze”, organizzata da DifferenteMente nell’ambito del progetto “Che genere di cittadinanza”. Lo spettacolo sarà ospitato dalle Officine Culturali Ergot, in Via Palmieri/P.tta Falconieri, alle 21.00.

Vi aspettiamo sul mare, a brindare e ad ascoltare, ancora storie, ancora storie.